Bianchi e colorati insieme: è possibile?

mercoledì 20 Marzo 2019

Chi almeno una volta nella vita ha caricato una lavatrice sa bene che c’è una regola assolutamente da rispettare: mai lavare capi bianchi e colorati insieme! Si rischia di avere brutte sorprese e dover fare i conti con un bucato variopinto che potrebbe non piacere affatto. Infatti, a farne le spese sono i capi chiari, che si colorano loro malgrado di tinte discutibili e dalle mille sfumature. Ma è davvero impossibile lavarli insieme?

Buone norme per lavare il bucato

Fare un lavaggio in lavatrice non è una passeggiata. Devi prima analizzare la cesta dei panni sporchi, suddividere per tessuto e per colore e poi scegliere il programma di lavaggio adeguato, che rispetti le temperature e non rovini nessun capo.

Ma che succede se ti dimentichi un calzino scuro nel bucato dedicato alle camicie bianche? Se ami i colori candidi dovrai per forza mettere in conto di dover rifare il guardaroba.

In realtà si tratta di un disastro annunciato, ma un attimo di disattenzione capita anche alle migliori casalinghe.

Ci sono colori che scoloriscono facilmente, altri che sono talmente delicati che devi addirittura lavarli a parte per mantenerli intatti.

E poi c’è la questione: programma di lavaggio. Sulla tua lavatrice vedi scritti tanti numeri ma ognuno ha il potere di rovinare il tuo bucato se non sai quale scegliere. Solitamente i bianchi si lavano a 60 gradi, mentre è preferibile scegliere 40 gradi per lavaggi a colori, perché più delicati.

Poi prima di procedere al lavaggio, controlla sempre l’etichetta sul capo: ci può essere qualche controindicazione da valutare a cui non avevi pensato.

Tutto questo, però, ha conseguenze in termini di tempo e di denaro. Infatti, esistono detersivi indicati per i bianchi e altri che sono perfetti per mantenere brillanti i colori.

Come fare per semplificarsi la vita?

Bianchi e colorati insieme per una vita più rilassata

Nel tempo il problema di fare un bucato misto in lavatrice è stato oggetto di ricerche ed esperimenti. Chi non vorrebbe fare la lavatrice senza doversi porre tutti questi problemi?

E così sono nate delle soluzioni come i classici “cattura colore” che altro non sono che detergenti chimici sotto forma di foglietti in grado di assorbire il colore disperso per evitare che si depositi nel capo in bianco.

Funzionano? Sembra di si, ma non sempre si ha la voglia di rischiare soprattutto quando si lava per la prima volta un nuovo indumento a cui magari teniamo particolarmente.

Così va a finire che spesso si torna ai vecchi sistemi e si separa tutta la biancheria, oppure qualche capo si mette da parte e si lava a mano.

Per chi è amante delle nuove soluzioni c’è anche un altro rimedio che alla lunga consente di risparmiare tempo, energia, acqua e soldi. Si chiama generatore di ossigeno attivo e utilizza solo acqua. Il bucato può essere lavato insieme senza paura e ne esce perfettamente pulito e privo di odori. I bianchi restano puri e i colori non stingono: un sogno che diventa realtà!

Perché lavare in lavatrice non deve essere fonte di stress, ma un aiuto per vivere la vita in maniera più rilassata e piacevole.