Tessuti delicati? NO PROBLEM! Ecco come lavarli senza rovinarli

mercoledì 27 Febbraio 2019

I tessuti delicati richiedono qualche accorgimento in più nella fase di lavaggio. Quante volte hai avuto qualche amara delusione dopo averli messi in lavatrice? Oggi ti svelo i segreti per preservarli nel tempo e mantenere la loro naturale delicatezza. Parliamo di seta e cashmere in particolare: attenzione a non sbagliare perché sono guai!

Seta e cashmere: pro e contro

Lenzuola di seta o cardigan in cashmere sono quella coccola che ti regali quando vuoi qualcosa di classe che ti avvolge la pelle in modo assolutamente esclusivo. Ma sono due tessuti delicatissimi e basta davvero poco per rovinarli per sempre. Come ogni cosa bella hanno dei pregi, ma anche dei contro da non sottovalutare.

Tra le fibre tessili, la seta è una delle più nobili. Morbida e ricca di sfumature, rende i tuoi capi davvero chic e non per niente è considerata sinonimo di stile ed eleganza nel mondo della moda. Ma la sua delicatezza la rende anche vulnerabile. L’esposizione prolungata al sole, la centrifuga in lavatrice e persino le alte temperature tendono a rovinarla in modo irreparabile.

E che dire del cashmere? Al pari della seta è uno dei tessuti più pregiati esistenti in natura. Soffice e persino isotermico (lo sapevi che mantiene una temperatura costante?) viene utilizzato per realizzare capi raffinati e piuttosto duraturi nel tempo. Ma questa durata può anche venir meno se non si rispettano determinate regole che lo aiutano a mantenere a lungo la sua naturale delicatezza.

E così è inevitabile porsi la domanda: cosa fare per non rovinarli? E soprattutto: come lavarli?

Come preservare nel tempo seta e cashmere

Quando arriva il momento di lavare tessuti delicati come lana e cashmere la tentazione è di andare subito in lavanderia e affidarli ad un professionista del settore. Sono pregiati e anche costosi e rischiare di sgualcirli non è proprio un’opzione contemplata!

E se ti dicessi che puoi lavarli a casa senza avere paura di rovinarli?

Dopo aver letto con cura le informazioni riportate in etichetta sui consigli per il lavaggio, puoi decidere se usare la lavatrice o lavare a mano.

Nel caso della seta puoi anche usare la lavatrice, ma senza centrifuga o programmi troppo forti, ma il consiglio è sicuramente quello di scegliere la seconda ipotesi. Lavando a mano questo tipo di tessuto devi solo stare attento a evitare accuratamente di usare l’acqua troppo calda. E poi per l’asciugatura è sempre meglio evitare i raggi del sole diretti.

Nel caso del cashmere la lavatrice non è assolutamente indicata! E anche procedendo con il lavaggio a mano bisogna essere molto delicati, usando un opportuno detersivo ed evitando di tamponare o strofinare.

Ma se temi che questi accorgimenti non siano sufficienti allora puoi decidere di usare l’ozono. Attraverso un generatore di ossigeno attivo la tua acqua sarà in grado di lavare accuratamente e delicatamente anche i tessuti più delicati, senza usare detersivi e utilizzando solo acqua fredda.

Scegli bene la soluzione che più fa per te, ma proteggi i tuoi capi pregiati! Nessuno vuole poi ritrovarsi con un tessuto in seta o cashmere ristretto o sgualcito, giusto?