I nostri consigli per gustare davvero il pesce fresco

giovedì 24 Gennaio 2019

Il pesce fresco è considerato un alimento di gran pregio che fa pure bene alla salute. Cervello e cuore sono gli organi che traggono maggiori benefici da un apporto bilanciato di pesce nella tua alimentazione.

Eppure spesso si tende a consumarlo in scarse quantità. Al timore che non sia veramente fresco si aggiunge la paura di ingerire con esso anche sostanze dannose per l’organismo. Come tutelarsi? Anche nel trattamento del pesce fresco ti viene in aiuto l’acqua ozonizzata. Scopriamo in che modo.

Pesce fresco: salutare o pericoloso?

Sin da quando eri bambino avrai di certo sentito dire quanto sia importante mangiare il pesce. Allora non capivi il motivo, ma oggi sai bene che contiene principi nutritivi di grande rilevanza: l’omega 3, per proteggere dalle infiammazioni; proteine, zinco e selenio per rafforzare le difese immunitarie, ma anche tanto ferro per contrastare le anemie. Si tratta di un alimento che rappresenta un vero toccasana per la tua salute.

Ma quando accendi la televisione oppure leggi il giornale ti rendi conto che c’è tanta paura intorno al consumo di pesce, perché i mari sono inquinati e gli animali ingeriscono sostanze che possono nuocere all’uomo.

E poi ci sono gli antibiotici: non è un segreto che gli allevatori spesso sono costretti a farne uso per proteggere da infezioni i pesci delle vasche.

Di fronte a tutto questo ognuno di noi ha delle naturale incertezze quando si va a fare la spesa. In tanti rinunciano ad acquistare pesce perché non c’è la garanzia di riuscire a sanificare perfettamente l’alimento prima di portarlo in tavola.

Eppure questo modo di reagire è frettoloso e superfluo. Basterebbe aprirsi a nuovi orizzonti nel campo della pulizia, anche alimentare, per capire che con l’uso dell’acqua ozonizzata si possono risolvere i piccoli e grandi problemi che quotidianamente ci affliggono. E tra questi c’è anche la pulizia del pesce.

È ora di pulire il pesce a dovere!

L’ozono di recente sta aumentando i suoi impieghi e anche nel campo della pulizia degli alimenti si stanno scoprendo pian piano tutti i suoi incredibili benefici.

La sua capacità di togliere i residui tossici o nocivi da frutta e verdura è ormai un dato di fatto. Forse però non è ancora noto che lo stesso vale anche per il tuo pesce fresco, rendendolo più sicuro ed eliminando il rischio di eventuali infezioni o altri effetti indesiderati.

Con la consapevolezza che l’acqua ozonizzata possa aiutarti, prendi in mano la situazione e cambia prospettiva.

Il pesce deve essere sanificato a dovere prima di essere cucinato e assaporato da te e dalla tua famiglia. Se decidi di usare un generatore di ossigeno attivo puoi lavarlo anche a casa eliminando batteri, sostanze nocive, antibiotici o metalli pesanti.

 Andare in pescheria diventerà una piacevole abitudine e il tuo organismo ne trarrà un gran beneficio. Ma se hai ancora dubbi voglio aggiungere un altro aspetto che saprà conquistarti: il tuo pesce igienizzato non perderà nulla del suo inconfondibile sapore di mare, perché l’ozono non altera i sapori!

Adesso non hai più scuse: clicca qui e scopri come cambiare le cose.