Ogni mamma sa che la pulizia in casa, se ci sono bambini, non è mai abbastanza. La polvere può causare allergie, germi e batteri provocano malattie e lo sporco aiuta a diffonderli praticamente ovunque! Ma realizzare un ambiente sano dove i piccoli possono giocare in tutta tranquillità e senza correre pericoli incontra spesso difficoltà logistiche.

Come sterilizzare e igienizzare tutto a fondo? E soprattutto…basteranno i detergenti chimici a d eliminare tutte le impurità? Facciamo un po’ di chiarezza su come risolvere il problema avvalendosi dell’aiuto di un alleato inaspettato, l’acqua ozonizzata.

Sterilizzare: in che modo?

Che siano neonati o che abbiano già imparato a camminare, i bambini meritano di vivere in un luogo dove regna la pulizia. L’igiene risulta quindi fondamentale, a cominciare dalla sterilizzazione di tutti quegli oggetti che lo accompagnano nell’arco della giornata, dal pasto ai giochi.

Uno dei primi accessori che ogni coppia in attesa di un bebè acquista è proprio lo sterilizzatore, lo strumento nato per pulire in profondità biberon, ciucci e tettarelle. Ma come si fa con i giocattoli? Non è strano vedere i più piccoli portare in bocca qualsiasi cosa, soprattutto i pupazzetti che dormono con loro o i sonagli che li fanno sorridere tanto.

Ogni mamma periodicamente mette tutto in lavatrice sperando di risolvere il problema ed eliminare acari e polvere, ma spesso il risultato ottenuto non è quello sperato. Difficile poi spiegare al bambino perché il suo orsacchiotto di pelouche preferito si è ristretto o ha cambiato colore!

Se le mamme sapessero dei benefici dell’acqua ozonizzata probabilmente riuscirebbero a gestire la pulizia in maniera più rilassata e con meno ansie.

Pulire a fondo solo con acqua ozonizzata

Fasciatoio, seggiolone e tanti altri accessori che fanno parte del corredino bebè devono essere puliti e igienizzati ogni giorno. Ti chiedi se basterà la semplice acqua del rubinetto, ma ovviamente la risposta è no.

Allora meglio utilizzare prodotti ad hoc? Forse, ma se usi prodotti troppo delicati rischi di non riuscire ad eliminare i cattivi odori e se usi quelli troppo aggressivi, invece, puoi danneggiare le superfici o rilasciare involontariamente alcuni residui chimici che possono far male al piccolo.

Dunque non ti rimane che trovare un’alternativa per assicurare protezione e pulizia al regno dove il tuo bambino vive le sue prime esperienze e agli oggetti che usa quotidianamente.

È arrivato il momento di passare all’ozono. Ecco tre motivi per scegliere l’acqua ozonizzata come soluzione ai tuoi problemi di igiene:

  • Elimina germi, batteri e acari senza lasciare residui
  • Disinfetta e sterilizza a fondo
  • Toglie gli odori sgradevoli e lascia tutto perfettamente pulito

E questo vale sia per gli accessori utilizzati per i pasti, dal biberon alle posate fino al vassoio del seggiolone, ma anche per il ciuccio che porta sempre con sé e naturalmente per i suoi giocattoli preferiti.

Si tratta di un’acqua capace di garantire la più accurata pulizia all’insieme delle cose che circondano il tuo bimbo. E ti basta poco per ottenere questo traguardo in casa: un generatore di ossigeno attivo e il gioco è fatto!

Puoi finalmente dire addio ai nemici del tuo bambino, che sotto forma di germi e batteri, rischiano di compromettere la sua salute e affrontare le tue giornate con la consapevolezza di fare il possibile per proteggere la tua famiglia: clicca qui e scopri come fare.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial
EMAIL
Facebook
Facebook
SOCIALICON